Cicerello

Pesce Cicerello

E’ una specie che vive sia in prossimità delle coste, con fondali sabbiosi, che allargo fino a 120 metri di profondità. E’ specie gregaria e i banchi sono costituiti da numerosi pesci che diventano facile preda di uccelli acquatici e di pesci carnivori. Si nutrono di plancton che catturano in grande quantità grazie alla notevole capacità di spalancare la bocca attraverso la protrusione della mascella superiore. Si riproduce da novembre a gennaio e sono anche i mesi in cui i pesci si avvicinano alla costa. Viene pescato solo in alcune regioni che vantano una lunga tradizione: Calabria, Sicilia, e Liguria, con sciabiche da terra e da natante.Questi pesci sono molto richiesti per la bontà delle loro carni, ottime non solo in cucina ma anche per essere trasformate in conserve. Oggi la loro pesca è proibita in Calabria e Sicilia e una speciale deroga è stata concessa alla Liguria, dove i pesci vengono, prima fritti e poi marinati in scabecio. Nel testo sulla cucina marinara siciliana di Alba Allotta i cicereddi, oltre alla frittura vengono anche lessati per un solo minuto in acqua bollente, poi estratti e sgocciolati immersi in un liquido precedentemente preparato portando ad ebollizione l’acqua salata, aromatizzata con due spicchi d’aglio e un ciuffo di prezzemolo, dove i pesci verranno cotti per altri 5 minuti e servire il pesce ben scolato condito con un filo d’olio e succo di limone. In Campania, prima dell’arrivo dei pomodori dal nuovo mondo, la pizza era bianca: all’olio, al lardo, alla sugna, al formaggio, ai pesciolini. Tra questi i più usati erano i cicenelli (cicerelli). A livello familiare i cicerelli vengono molto usati anche per i primi piatti a base di pasta.

Opera Terra La Tradizione Beverage
0 replies on “Cicerello”