Farci Provola

Farci Provola

Il Farci Provola è un formaggio calabrese ideato come soluzione al problema che avevano gli abitanti di Miglierina ed Amato, nel Catanzarese, ad inviare salumi agli emigranti residenti in America.

Così per superare questo problema, i caseari della zona avvolsero i propri salumi in pasta di provola, facendoli apparire esattamente come provole, in questo modo i salami calabresi passarono senza problemi la frontiera.

Viene realizzato nelle colline del catanzarese durante tutto l’anno, utilizzando latte crudo intero di tipo

vaccino ottenuto da vacche di razze meticcia o da razze specializzate nella produzione del latte; mentre in passato si utilizzava esclusivamente latte di vacca podolica.

Oltre al latte si utilizzano ovviamente la soppressata o capocollo come farcitura interna che se realizzati con carni di maiale nero di Calabria conferiscono al prodotto un particolare pregio.

Si presenta come un formaggio a pasta filata di forma allungata dal peso compreso tra uno e tre chilogrammi; la crosta è compatta, liscia e lucida, di colore bianco avorio.

Il sapore è pieno e corposo abbinare il salume che fà da farcitura al formaggio che lo avvolge.

Caseificazione del Farci Provola

Il metodo di lavorazione è identico a quello della provola ed una volta ottenuta la pasta filata viene confezionata a forma di

provola molto allungata con l’intero cavo, in cui vengono inseriti la soppressata o il capocollo già stagionato.

Una volta farcito, il Farci Provola viene racchiuse all’apice e si lascia raffreddare in acqua fredda.

La salatura si effettua in salamoia per diverse ore.

E’ un formaggio che matura in pochi giorni, in ambiente fresco ed aerato, dove le forme sono appese a coppie sui bastoni, come avviene per il caciocavallo.

La stagionatura dura da qualche settimana ad un paio di mesi, in appropriato ambiente fresco.

 

Opera Terra La Tradizione Beverage
0 replies on “Farci Provola”